CHI TI AMA TI FOTOGRAFA

CHI TI AMA TI FOTOGRAFA

Ieri ho visto un video. Foto montate, musica e testo. Il testo parlava d’amore, dei motivi specifici per cui la persona che lo aveva realizzato amasse l’altra. Parole belle, che danno emozione quando quei sentimenti sono ricambiati, ma non particolarmente ricercate o profonde o complesse, semplicemente parole sentite. La musica l’ho quasi azzerata, ero in un locale, alla luce del tramonto a esprimere vicinanza e ad ascoltare una storia. A me quelle parole non potevano dire nulla, non erano mie, non parlavano con me, ma paradossalmente le foto avevano molto da raccontarmi. Io, l’amore, l’ho visto in quelle foto. Chi ti ama ti fotografa ma ti fotografa con i suoi occhi, immortala l’attimo in cui sei, come sei quando ti sogna o pensa o immagina ad occhi chiusi. Tra i mille fotogrammi di qualcuno, quando fermiamo lo scatto, isoliamo un momento preciso ed esaltiamo la dolcezza, la sensualità, il sorriso, un’espressione, un momento, un soffio, un respiro. Per questo amo le foto “rubate”, quelle con il vento tra i capelli, lo sguardo perso nel vuoto, incantate, riflessive, dolci, sognanti, aggressive, impetuose, cantando a squarciagola o ballando in maniera cretina. In ogni foto si vede chi sta da entrambe le parti dell’obiettivo, chi posa e chi scatta, chi ama e chi viene amato, e anche come, quanto, quando e qualche volta perché. In un mondo contornato da immagini, con un cellulare sempre vicino per immortalare le cose più disparate, da un piatto di sushi agli orari dei passaggi degli autobus, ci sono anche le persone del cuore, scatti disordinati o divisi in cartelle, c’è amore dentro quei telefoni, amore di tanti tipi, ma sempre amore. C’è amore in ognuna di quella foto…ci sono pezzi di noi.

❤cristinafelice.altervista.org❤

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*