SE VUOI CHE SI ABBIA UN BUON RICORDO DI TE…

SE VUOI CHE SI ABBIA UN BUON RICORDO DI TE… Svegliata controvoglia, anni prima del dovuto, corso lo stesso, con mille pensieri e un certo quantitativo di sbattimenti in previsione, un reggiseno scomodo, l’eyeliner che dimostra quanto due banalissime righe possano essere tanto diverse e con quelle belle temperature da ghiacciaio himalayano, inizio la settimana con una riflessione vagamente amara: … Continue reading

TUTTO QUELLO CHE È STATO E QUEL CHE SARA’

TUTTO QUELLO CHE È STATO E QUEL CHE SARA’ Se ci fosse una laurea in bilanci io ne avrei almeno due, non bilanci con i numeri, io uso la calcolatrice anche per fare 10/4, ma per i bilanci costanti di vita. Sono vissuta con l’ansia del mettersi in discussione, vedevo la gente invecchiare e fare cose allucinanti: generare figli mai … Continue reading

LOVE ACTUALLY MONOLOGO, L’AMORE È DAPPERTUTTO

LOVE ACTUALLY MONOLOGO, L’AMORE È DAPPERTUTTO Ogni volta che sono depresso per come vanno le cose al mondo, penso all’area degli arrivi dell’aeroporto di Heathrow. È opinione generale che ormai viviamo in un mondo fatto di odio e avidità, ma io non sono d’accordo. Per me l’amore è dappertutto. Spesso non è particolarmente nobile o degno di note, ma comunque … Continue reading

LA LIBERTA’ DI FESTEGGIARE QUEL CHE SI VUOLE

LA LIBERTA’ DI FESTEGGIARE QUEL CHE SI VUOLE C’era una volta, molti anni fa, la libertà personale che ognuno aveva di festeggiare quel che gli pareva, Natale, Chrismukkah (grazie Seth di O.C.), Pasqua, Capodanno cinese, festa della donna, dei nonni, della mamma, DEGLI INNAMORATI. Ora no, Se festeggi Natale e non sei credente è un sacrilegio, se fai l’albero devi … Continue reading

SAN VALENTINO AI TEMPI DELL’IKEA

SAN VALENTINO AI TEMPI DELL’IKEA 40 Euro in due. Se chiedeste a me come spenderli vi potrei dare un milione di idee. Il mio cervello, ben poco matematico, ha il convertitore Euro-viaggi, funziona da 1,50 Euro (biglietto della metro) fino a infinito e oltre. Cosa fare con 40 Euro in due? Un giorno fuori. Treno per il primo posto di … Continue reading

SODDISFAZIONI

SODDISFAZIONI La soddisfazione è una sensazione che non conosco né moltissimo né benissimo ma ogni due o tre milioni di anni la provo e la riconosco. Ed è fichissimo. Il motivo della mia soddisfazione non è fondamentale ma ve lo dico lo stesso, dopo un anno o sistemato blog e pagina FB, ci ho lavorato tanto e ora sono soddisfatta. … Continue reading

TE NE SERVE UNO SOLO

TE NE SERVE UNO SOLO Questo titolo è il mio mantra quando, dopo una giornata allucinante, cerco parcheggio nella zona con meno parcheggio al mondo (salvo la mia amica Maura che ha una fortuna indicibile!). Ma pensandoci, di una miriade di cose per le quali ci angosciamo ce ne serve soltanto una. Un lavoro, una casa, un parcheggio, un bel … Continue reading

CI SIAMO NOI E POI C’È GENTE CHE SI GUARDA COSÌ

CI SIAMO NOI E POI C’È GENTE CHE SI GUARDA COSÌ Brevi e recenti studi inediti, condotti nelle cene a casa mia, dimostrano che il 99% degli intervistati e pure degli intervistatori, quando nutrono un interesse per qualcuno, perdono la capacità di comunicare efficacemente. E sì che il campione preso in esame contempla raffinati pensatori, eccellenze artistiche, menti matematiche e … Continue reading

IN SOLE 48 ORE

IN SOLE 48 ORE Commossa, incazzata, di corsa, sfuggente, amica, appassionata di musica, stanca, curiosa. Figlia, allegra, di corsa, ancora amica, rilassata, divertita, consapevole, spensierata, nottambula. Figlia, sorella, cognata, chef imperfetta, chiacchierona, barwoman, paziente, stanca. In sole 48 ore sono stata un’infinità di cose, mille sfumature di me, mille persone in una. E voi ci avete mai pensato? cristinafelice.altervista.org