SUCCEDE SOLO A CUBA

SUCCEDE SOLO A CUBA
Cuba, per come l’ho conosciuta, è la terra dalle mille contraddizioni, ecco un breve elenco, non esaustivo e in ordine sparso, di cose che accadono!

  1. “Un poquito fidanzato” è la versione cubana del trombamico, nettamente più elegante.
  2. Paladar è come viene chiamato il ristorante privato, che non appartiene allo Stato, il nome deriva da una telenovelas brasiliana “Vale Tudo” del 1991, in cui il protagonista aveva una catena di ristoranti chiamati appunto Paladar.
  3. Esiste un personaggio, l’Amarillos, di giallo vestito, che nei piccoli centri ferma gli autobus statali che se vuoti, sono obbligati a far salire i passeggeri. Una sorta di improvvisato trasporto pubblico.
  4. Un sigaro si “costruisce” con cinque foglie di tabacco.
  5. A Cuba, quando uno ti attacca un pippone infinito si dice che stia facendo “la storia del tabacco”, in quanto lunga da spiegare, questo per testimoniare che la logorrea non conosce confini!
  6. Il caffè con “la medicina” è un semplice caffè corretto rum, cosa curi non è dato saperlo, ma di certo agevola chiacchiere e buonumore!
  7. Ci sono cose, anche fondamentali, che a Cuba ciclicamente mancano, una volta la carta igienica, un’altra il pane, un’altra ancora le piastrelle. I cubani lo sanno e pare che si debba reagire alla cosa con estrema filosofia, se qualcosa non c’è semplicemente se ne fa a meno, poi arriverà.
  8. A Cuba è festa il giorno prima della festa, il giorno di festa e il giorno dopo la festa, se chiedi perché ti rispondono che bevendo molto il giorno dopo si ripigliano dalla sbornia. Ora pur condividendo la filosofia si fa un po’ complicato il fattore logistico. Se chiedi se un museo è aperto ti dicono forse, ma anche una banca o un ufficio di cambio. Gli orari sono puramente indicativi!
Precedente ALLA VITA Successivo TUTTI I VOLTI DELLA NOSTRA VITA