VA DI MODA SDRAMMATIZZARE

VA DI MODA SDRAMMATIZZARE

Nella moda si sdrammatizza di continuo e per sdrammatizzare si intende cercare di far sembrare meno serio qualcosa, così sdrammatizzi il rigoroso tailleur maschile dimenticando la maglia e indossando il reggiseno direttamente sotto la giacca, resta ignoto come gestire quel momento di vampata facciale da deliri di fine giornata che ti fanno chiaramente capire che non uscirai mai dall’ufficio. Poggi la giacca sul dorso della sedia e resti in reggiseno? Sdrammatizza solo la giacca o se metti ai pantaloni una bella cintura maschile il tuo collega non si accorgerà che hai le tette in bellavista? Altro grande capitolo sono gli accessori, con gli accessori giusti, una tuta da ginnastica diventa un abito da sera e un abito da sera una tuta da ginnastica. In ogni caso devi avere quei 38 milioni di Euro perché gli accessori non sono quelli che prendi nel banco del mercato “tutto a 3 Euro” e neanche nei super saldi di Accessorize o Claire’s, minimo ti servono due cinture di Hermès, una borsa di Prada e la collezione intera di gioielli di Pomellato. Le tute da ginnastica comunque non si usano più in palestra, per fare workout, che allenarsi non si usa più, devi avere dei leggings iperaderenti, che pantacollant non si usa più, con la marca ben evidenziata sul polpaccio, che prima era sul culo, qualcosa migliora, infine quelle due o tre canottiere che si sdrammatizzano a vicenda. Così hai il triplo di roba da lavare ma non importa perché la magliettina che prima mettevi in palestra, quella con una scritta scema, ora la metti per sdrammatizzare una gonna lunga fino ai piedi. I pantaloni della tuta restano appannaggio dei voli intercontinentali in aereo, ma solo se sono di Gucci e tu voli in First, la Business è la nuova Economy!

Precedente L’ULTIMA COLONNA DELLA MIA AGENDA Successivo LEGGEREZZA