CI RIMANGO MALE

CI RIMANGO MALE

E anche oggi due passi sul sito della Treccani li ho fatti, volevo essere certa di conoscere il significato di una parola.

Permalóso agg. Detto di persona facile a offendersi, che, per eccessivo amor proprio, si risente e s’indispettisce di atti e parole che altri non considererebbero offensivi (e che per lo più non sono tali nelle intenzioni).

Io credo che rimanerci male sia un po’ diverso.

Ci rimango male quando non vengo capita, perché una delle cose più belle che ho sentito nella vita riguardanti l’amore è “quello che mi manca di lei era capirsi, senza che ogni volta ci fosse qualcosa da spiegare”. Mi dispiace perché penso sempre sia un limite mio, che quello che voglio dire, io non riesca a dirlo o dimostrarlo nel modo giusto.

Ci rimango male quando mi impegno tanto e non è abbastanza.

Ci rimango male quando quel che ci metto non lo sento dall’altra parte. Quando i rapporti, di qualsiasi genere e natura, sono sbilanciati.

Ci rimango male quando qualcuno pensa di essere scaltro, solo perché io decido di non rispondere a modo, a tono o semplicemente perché la risposta non mi viene.

Ci rimango male quando le ho provate tutte ma la quadra proprio non la trovo.

Ci rimango male quando non sorrido o non riesco a far sorridere gli altri.

Ci rimango male quando sollevo un argomento per il quale poi qualcuno se la prende e non era nelle mie intenzioni.

Ci rimango male spesso, purtroppo e non vorrei.

Vorrei essere la me di sempre, quella con i sorrisoni e la parola giusta, che sia per tirare su il morale o per far pensare. Vorrei essere sempre la versione migliore di me, senza scazzi o paturnie, senza ansia e preoccupazione, senza che un evento o una parola mi cambi l’umore o la giornata.

Mi dicono spesso che dovrei imparare a farmi scivolare le cose addosso.

Rispondo sempre che per farsi scivolare le cose addosso bisogna un po’ nascere così.

Spero, mi auguro, auspico davvero, che un giorno intorno a me ci sarà solo bene e che io smetta di rimanerci male.

 

cristinafelice.altervista.org

Precedente ANESTETICI SORRISI Successivo NEMICI IMMAGINARI

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.