DOMANDE CHE IN ESTATE NON MI PONEVO

DOMANDE CHE IN ESTATE NON MI PONEVO

Come fanno le zanzare a sapere che per loro è ora di andare?

Come fanno le giornate a sapere che si devono accorciare?

Come fa la paura a stringere così forte?

Come fa ottobre a portare sempre con sé un po’ di freddo?

Come fanno le foglie a ingiallire e a sapere quando cadere?

Come fa la mano a sapere quando stringere e quando sfiorare?

Come fa la neve a sapere che deve cadere in montagna e non al mare?

Come fa il mare a sapere dove l’onda si debba fermare?

Come fa un pensiero delle volte a farti così male?

Come fa la luna a cambiare forma, faccia e dimensione?

Come fa la macchina appena lavata ad attrarre la pioggia?

Come fa qualcuno a lasciare andare la persona più importante?

Come fanno la sciarpa e le collane ad annodare i capelli?

Come fa il semaforo a sapere quando sei di corsa e quando ti devi truccare?

Come fa il parcheggio a trovarsi lontano quando hai la spesa da scaricare?

Come fanno le vacanze a farsi amare e a non farsi più sentire?

cristinafelice.altervista.org

Precedente LE CANZONI DELL’ESTATE Successivo VOGLIO CIRCONDARMI DI PERSONE FIGHE